Traslochi

“Ciao informatico, volevo dirti che la pagina del blog è tutta bianca…”
“Ah bene bene Tizianeda, ora posso completare il trasferimento del sito, solo qualche ora. Tranquilla e sistemo tutto…”
Su consiglio dell’informatico che le cura il blog, Tizianeda ha effettuato un trasloco da una piattaforma a un’altra, di tutte ma proprio tutte le parole depositate lì dentro, dei disegni e dei loghi social. Ha accolto la proposta che l’informatico le ha fatto con la seraficità dei santoni e la sicurezza di chi naviga imperturbabile tra numeri formule e astrazioni. Lo ha fatto con fiducia e una fitta lieve allo stomaco. Ha detto ok, rassicurata dal giovane esperto che parla piano, ha la faccia morbida e piena di chi osserva placido il mondo fuori che scorre, che preferisce le risposte essenziali e sorride gentile con il distacco necessario per gestire l’irruenza, le domande, il panico e la maldestra ignoranza della sua cliente blogger.
Così Tizianeda ha aspettato, come si aspetta dietro la porta di una partoriente, ha monitorato la pagina vuota bianca e luminosa come un’infermiera zelante, ha importunato più del necessario l’informatico e poi come promesso il blog è riapparso dal suo trip allucinogeno di incomprensibili formule matematiche.
E ora Tizianeda è contenta e forse anche l’informatico.

Tizianeda

One thought on “Traslochi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *