Posts Tagged ‘vicini’

Due versioni

Versione nr. 1:

Nel condominio dove abita la famigliola, vive da pochi anni una coppia di sposi cinquantenni.
Lui è uomo del Sud come Tizianeda, lei viene da una civile e composta nazione europea.
Sono alti, belli, eleganti e sobri.
Lavorano entrambi per una società. Non staranno molti anni in città.
Salutano cordialmente quando ti incontrano, si soffermano per chiacchierare senza essere invadenti. Per il resto del tempo sono presenze discrete e impercettibili.

Versione nr. 2:

Nel condominio dove abita la famigliola, vive da pochi anni, una coppia di sposi cinquantenni.
Lui dice di essere uomo del sud, lei dice di venire da una civile e composta nazione europea.
Sono alti, fascinosi, eleganti e discreti.
Non è dato sapere se come e quanto si fermeranno nella stessa città di Tizianeda.
Quando ti incontrano, salutano accennando un sorriso, si intrattengono appena, per il resto del tempo sono presenze evanescenti e misteriose.
Apparentemente lavorano per una società.
In realtà sono due spie sotto copertura per i servizi segreti internazionali. Praticano il Judo, il Karate, il Kung Fu, il Taekwondo e la Lotta greco-romana. Parlano perfettamente l’inglese, il francese, il tedesco, il cinese, l’arabo maghrebino e tutte le lingue caucasiche nord-occidentali. Maneggiano pistole e bazooka con la stessa naturalezza con la quale Tizianeda appoggia i piatti sulla tavola per apparecchiarla. Hanno una collezione di armi Ninja nascoste in un cunicolo segreto, come Batman o Highlander.
Nel buio della notte, vestiti con aderentissime tute nere, come quelle di Eva Kant e Diabolik, saltano tra i tetti dei palazzi per stanare pericolose bande di criminali.
Ora……
Una delle due versioni è vera, l’altra pare di no …ma Tizianeda non ricorda più quale…

Tizianeda